Per un nuovo difensore civico

17 settembre 2008 § Lascia un commento

Devo ringraziare Pippo Zanetti che ieri (16 settembre 2008) mi ha invitato alla commissione consiliare Affari Istituzionali del comune di Vicenza per relazionare riguardo ai sistemi elettivi possibili per il difensore civico, visto che l’attuale sistema elettivo previsto nello statuto del comune è divenuto obsoleto per la scomparsa delle circoscrizioni.

Diciamo che è stato interessante vedere come siano stati attenti a ciò che dicevo, o meglio leggevo (non ci avrei scommesso) ed è stata altrettanto interessante la discussione che ne è nata. Sembra, infatti, che alla maggioranza dei partiti faccia paura un sistema elettivo che coinvolga la società civile, preferendo mantenere ai soli consiglieri comunali il potere di designarlo. Spero che Pippo riesca a portare avanti invece un’idea diversa, che coinvolga anche chi non è coinvolto in vicende politiche. Credo infatti che sia fondamentale che il difensore civico non sia coinvolto nei giochi “maggioranza-opposizione”, perchè se così fosse la qualità e la serietà dell’ufficio ne risentirebbero.

Ecco il testo del mio intervento di ieri

Annunci

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag partecipazione su l'uomo che verrà.