Trekking in dolomiti – da Prato Piazza al passo Monte Croce Comelico

Nel 2005 Claudia ed io andiamo a farci la nostra prima settimana in dolomiti, da rifugio a rifugio (ogni tanto è bello concederci qualche lusso!).

Secondo il programma che avevamo fatto, dovevamo partire dal lago di Braies per dormire al rifugio Biella, ma il maltempo ci ha convinti a partire con un giorno di ritardo.

Primo giorno

Arriviamo in auto a San Candido, la lasciamo al parcheggio della Ferrovia (gratis) e prendiamo l’autobus per il lago di Landro. Saliamo per la strada forestale fino al rifugio Vallandro, splendidamente rinnovato. Dormiamo in una camera nuovissima, bella e con un bagno tutto per noi (acqua calda gratis). Ceniamo bene e facciamo un’ottima colazione. Ci costa 50€ a testa.

Secondo giorno

La temperatura è di 7°, usciamo sotto le nuvole e attraverso un bel sentiero riscendiamo al lago di Landro e iniziamo, col tempo che lentamente migliora, a risalire la lunga e solitaria valle di Landro. Dopo qualche ora di cammino e 1100 metri di dislivello arriviamo al rifugio Locatelli. Il rifugio è grandissimo e pieno di gente. Le tre cime sono proprio lì di fornte a noi. Abbiamo prenotato una cameretta ma è un po’ buia e molto fredda (ci sono 15° dentro…). Alla notte sisente un bel po’ di confusione, qualche turista ha bevuto troppo.

Terzo giorno

Ci alziamo di buon’ora, godiamo il panorama fantastico e, vista la bella giornata partiamo in direzione del monte Paterno. Una galleria caratteristica, un senitero attrezzato e siamo in vetta, con il sole! Scendiamo e, attraverso un percorso bello e tutto in cresta, raggiungiamo il rifugio Pian di Cengia e, dopo un altro po’ di strada arriviamo al rifugio Comici.

continua… nei prossimi giorni…

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: