Oggi è una buona giornata?

3 luglio 2008 § Lascia un commento

Vi segnalo un ulteriore, interessante articolo di “democrazia comparata” tra l’Italia e gli USA (alla faccia dell’antiamericanismo!), scritto da Peter Gomez. Nel frattempo, si aprono nuovi spiragli per il Dal Molin (compreso Costa che, da quanto emerge, interpreta singolarmente il ruolo di “mediatore” che si era riproposto), viene liberata dopo 6(!) anni Ingrid Betancourt; venne sequestrata in Colombia dalla guerriglia a pochi mesi da una possibile elezione a presidente di quelo stato. L’essere verde, non corrotta, donna le è costato tanto!

Dunque ci siamo. Mentre in parlamento si va a passi veloci verso l’approvazione del decreto che bloccherà 100.000 processi pur di sospendere quello in corso a Milano contro Silvio Berlusconi e l’avvocato inglese David Mills, il governo ne sta per presentare un secondo. Questa volta la scure colpisce sia la stampa che la magistratura: non si potrà più pubblicare, nemmeno per riassunto, nessun atto giudiziario e gli investigatori, in decine e decine di casi, non potranno più raccogliere prove con le intercettazioni.

Anche questo decreto legge ha un unico scopo: evitare che i cittadini conoscano i comportamenti del premier e di una parte della classe dirigente che siede in parlamento. Ai sedicenti liberali che occupano la Camera, il Senato e i vertici di molte Istituzioni, vale la pena di ricordare che cosa accadde negli Stati Uniti quasi mezzo secolo fa.

Clicca qui per leggere tutto l’articolo

Annunci

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Oggi è una buona giornata? su l'uomo che verrà.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: